SuperSalute: Cuore e cervello ci guadagnano con la sauna finlandese

0

salute-che-fare-“SuperSalute” è la nuova rubrica di Buoni Coupon realizzata con il contributo di Salute Che Fare. Ogni settimana la Redazione del magazine on line avrà il compito di mantenervi aggiornati sul mondo della salute, condividendo le ultime novità su diete e nutrizione, i consigli pratici per prevenire i disturbi più comuni, le terapie più innovative per contrastare malattie e invecchiamento. Collegatevi ogni venerdì pomeriggio per scoprire come mantenersi in forma e adottare lo stile di vita più salutare per ognuno di noi. E se vi siete persi la scorsa puntata scoprite CORSA CAMPESTRE: A GUADAGNARCI E’ ANCHE IL CERVELLO. Buona lettura!

Cuore e cervello ci guadagnano con la sauna finlandese

Oltre a proteggere l’apparato cardiovascolare, la sauna finlandese sembra avere una ricaduta benefica anche sul nostro cervello allontanando il rischio di essere colpiti dalla malattia di Alzheimer. A sostenere gli effetti sulla memoria del celebre bagno di calore al quale i finlandesi attribuiscono forza e longevità non è l’ennesimo ciarlatano intervenuto in un talk show televisivo, ma un gruppo di ricercatori dell’Università della Finlandia Orientale a Kuopio, coordinati da Jari Laukkanen dell’Istituto di salute pubblica e nutrizione clinica.

La sauna finlandese, a differenza del bagno turco, è un particolare bagno di calore principalmente secco caratterizzato da temperatura di 85/90°C e umidità del 20%. In queste condizioni anche la temperatura della pelle si alza enormemente, mentre la sudorazione non è eccessiva. Ma attenzione a farla senza abiti addosso, per evitare di aumentare ulteriormente la sudorazione con perdita di liquidi.

Secondo la tradizione locale, infatti, si entra nella sauna nudi senza ciabatte, ma anche senza teli. D’altro canto non è vietato, solitamente, l’uso di un asciugamano per chi voglia coprirsi. Si resta quindi nello spazio finché ci si sente a proprio agio, per sottoporsi poi ad una doccia o ad un bagno di acqua ghiacciata.

Due le caratteristiche aggiuntive per la sauna finlandese. Da una parte il fascio di ramoscelli freschi, detti vasta o vihta, con i quali si attiva la pelle “frustandola” leggermente durante la sauna. Dall’altra le pietre incandescenti, o löyly, sulle quali versare acqua se si vuole una maggiore concentrazione di vapore acqueo e quindi più umidità.

finesse

Tornando all’indagine, pubblicata sulla rivista online Age and Ageing, gli scienziati hanno analizzato i dati relativi ad oltre 2000 uomini finlandesi adulti tra i 42 e i 60 anni, già reclutati tra il 1984 e il 1989 nel Finnish Kuopio Ischemic Heart Disease Risk Factor (KIHD) Study, ovvero uno studio di coorte sul rischio cardiovascolare. A distanza di quasi 20 anni dall’inizio della ricerca è emerso come coloro che facevano la sauna dalle 4 alle 7 volte alla settimana avessero una probabilità di ricevere una diagnosi di qualsiasi forma di demenza e un rischio di malattia di Alzheimer decisamente inferiore (meno 66% per la prima, meno 65% per la seconda) rispetto a chi faceva la sauna solo una volta la settimana.

Il più immediato effetto fisiologico dell’esposizione ad alte temperature per un breve periodo di tempo è la risposta vasodilatatoria, con aumento del battito cardiaco e della sudorazione, non causata da attività fisica, e rilassamento muscolare.

Lo stesso Laukkanen aveva recentemente dimostrato che la sauna finlandese non solo non è pericolosa per il cuore, ma riduce gli eventi cardiovascolari con effetto protettivo sul rischio cardiovascolare. La sauna protegge quindi cuore e cervello, probabilmente attraverso meccanismi simili ma ancora non del tutto chiari. Posto che altri studi saranno necessari per capire a fondo la correlazione emersa, tali risultati suggeriscono come la sauna possa ritenersi un intervento raccomandato per prevenire o ritardare la comparsa di disturbi della memoria.

giorgio-cavazziniGiorgio Cavazzini, giornalista professionista, è direttore del magazine online di salute e benessere per il grande pubblico www.salutechefare.it. Attivo da oltre vent’anni nel settore della stampa specializzata come Editor di Stampa Medica, Corriere Medico e Doctor Pediatria, lavora a Milano dove si occupa di informazione e divulgazione medico-scientifica su quotidiani e testate a diffusione nazionale del Gruppo Editoriale L’Espresso e di RCS MediaGroup.

 

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO