Seggiolino auto: come fare la scelta giusta?

0

I seggiolini auto sono importantissimi per non mettere a rischio i bambini durante i viaggi in auto, anche brevi. La sicurezza, per questo, è fondamentale! Per legge i seggiolini auto devono essere utilizzati fino a quando il bambino non supera i 150 cm d’altezza e si suddividono in base al peso (se omologati secondo la ECE-R44) o all’altezza (se omologati I-Size o ECE-R129). Fare un acquisto corretto è fondamentale! Stiamo parlando della sicurezza dei vostri figli. Se è vero che qualsiasi seggiolino omologato, utilizzato nel modo corretto, garantisce una protezione migliore rispetto al semplice utilizzo della cintura di sicurezza, va detto che ci sono sicuramente delle caratteristiche che rendono un prodotto migliore di un altro.

Scopriamo, dunque, quali sono le caratteristiche ottimali di un buon seggiolino auto.

Differenze tra seggiolini

Dopo il primo anno per i neonati (gruppo 0 e 0+ fino ai 9 o 13 kg), si può scegliere un modello “multi gruppo” (gruppo 1/2/3) che copre un arco di peso molto ampio (da 9 a 36 chili). Per utilizzare al meglio questo prodotto vi consigliamo comunque di attendere che il bambino raggiunga il peso giusto ed effettuare il passaggio dopo aver raggiunto 10 kg di peso.

Dopo un primo seggiolino I-size da 40-45 cm (nascita) a 105 cm (circa 4 anni), si può passare ad un seggiolino gruppo 2/3 (il bambino deve pesare almeno 15 kg). Attenzione: non tutti i seggiolini I-size coprono lo stesso intervallo. Vi sono infatti dei modelli che arrivano solo a 75 o 83 cm (quindi circa ai 12 -18 mesi) e quelli che partono dai 61 cm (cioè circa 3/6 mesi).

L’ideale sarebbe passare il più tardi possibile al secondo seggiolino in modo da consentire al bambino di viaggiare il più a lungo possibile contro il senso di marcia. Difatti, i bambini dovrebbero restare su seggiolini contrari il senso di marcia il più a lungo possibile perché la loro testa è pesante quindi in caso di incidente il collo viene molto sollecitato. Per legge il bambino deve viaggiare in un seggiolino omologato, il seggiolino di Gruppo 1 rivolto in senso di marcia si può usare a partire dai 9 kg (circa 9 mesi). Tuttavia meglio attendere: i seggiolini omologati ECE R44 di gruppo 0+ consentono il trasporto di bambini fino a 13 kg (approssimativamente fino ai 2 anni). I seggiolini I-size devono consentire di far viaggiare il bambino contro il senso di marcia almeno fino ai 15 mesi: alcuni prodotti consentono il trasporto contro il senso di marcia fino a 105 cm (ovvero circa 4 anni).

 

Mamma e bambino

 

I cuscini da rialzo

I costi contenuti dei cuscini da rialzo spesso attirano molti genitori. Attenzione: i booster – Gruppo 3 si possono comunque utilizzare dai 22 kg ovvero non prima dei 6/7 anni circa. Sono infatti studiati per bambini più grandi, in quanto non garantiscono la giusta protezione in caso di impatto laterale. Lo stesso vale per i seggiolini del gruppo 2/3 usati senza schienale e poggiatesta. Il nostro consiglio è di seguire la crescita del bambino, scegliendo un modello che sia adeguato al suo peso.

L’omologazione

Il seggiolino deve essere omologato: questa è la caratteristica più importante in assoluto. Controllate che vi sia l’etichetta di omologazione sul retro o sulla base della struttura. Le norme di omologazione sono sempre più stringenti, studiate appositamente per garantire la sicurezza e la protezione dei bambini in caso di incidente e non solo!

 

Seggiolini ed alzatine del gruppo 3

Come abbiamo detto l’unico criterio determinante per sapere se nostro figlio deve viaggiare su un seggiolino è l’altezza. Il passaggio dal seggiolino alle cinture dell’auto è possibile e sicuro solo quando il bambino arriva all’altezza di 150 cm. I seggiolini e le alzatine del gruppo 3 si utilizzano dai 22 ai 36 kg, ma possono essere utilizzati anche dopo se il bambino non ha raggiunto i 150 cm. Le alzatine, infatti, servono a posizionare correttamente le cinture di sicurezza ponendole all’altezza giusta. Se, per via dell’altezza, non è più necessario il seggiolino, controllate comunque che le cinture siano all’altezza giusta, che non si sfilino e che non scivolino.

 

La scelta migliore

Leggendo il nostro articolo l’avrete capito: non esiste una soluzione ideale per tutti. Il seggiolino andrebbe scelto ed acquistato valutando lo sviluppo del bambino e le caratteristiche della vostra automobile.  Infatti, in alcuni casi, le cinture di sicurezza si rivelano troppo corte per fissare il seggiolino in modo adeguato; oppure vi sono bambini che tendono a sfilarsi le cinture e potrebbero preferire il cuscino ventrale. I seggiolini dotati di agganci isofix garantiscono maggior stabilità e protezione in caso di urto sia frontale sia laterale, minimizzando i rischi di scorretta installazione. Tuttavia non possono essere installati in tutte le automobili.

Data di scadenza

I seggiolini auto hanno una data di scadenza?! Ebbene si. Un prodotto vecchio di dieci anni è sicuramente un prodotto che andrebbe sostituito. Alcuni produttori indicano proprio una data entro la quale sarebbe meglio sostituire il prodotto. I materiali del seggiolino vengono infatti sottoposti spesso a sbalzi termici in base all’alternanza delle stagioni, e potrebbero rovinarsi riducendo le prestazioni in termini di sicurezza. In generale, inoltre, sarebbe preferibile sostituire un seggiolino auto dopo aver fatto un incidente.

Insomma, ci rendiamo conto che si tratta di spesa impegnativa, ma parliamo di un prodotto nato e sviluppato per garantire la sicurezza dei vostri figli. Insomma, un prodotto davvero insostituibile. Ciò nonostante vi sono diversi modi per risparmiare. E’ comunque possibile approfittare delle tante promozioni ed offerte disponibili sul mercato! Noi ti segnaliamo quella di Maxi Cosi che, acquistando un passeggino, ti regala il seggiolino auto della stessa linea! Si tratta di un’offerta limitata: approfittane ora.

 

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO