Riordina la tua cucina in otto step

0

Anche se non amate cucinare, la cucina rappresenta il cuore di ogni casa. E’ qui che si creano mille ricette con gli avanzi, si condividono risate e bicchieri di vino tra una preparazione e l’altra ed è qui che vengono riposti tutti gli oggetti per cucinare e…non solo! E allora scopriamo insieme qualche trucchetto per avere una cucina più organizzata e funzionale!

 

Centro di controllo

In cucina le perdite di tempo possono anche costare in termini di resa. Per vivere in maniera più semplice e non perdere tempo, tenete l’olio per cucinare (quello di riserva va conservato in un luogo fresco e buio) , il sale grosso ed il sale fino vicino ai fuochi (a vista o in un ripiano vicino). Utilizzate contenitori semplici da aprire e chiudere e tenete a portata di mano anche le presine: quando servono non si ha mai il tempo di cercarle!

 

I “salvapadelle”

Se non sapete di cosa stiamo parlando, correte subito ai ripari! I “salvapadelle”(in panno, feltro o cartone) servono a separare le padelle ed a proteggerle in modo semplice. Si trovano in commercio ma possono essere semplicemente realizzati in casa. Basta un po’ di feltro, forbici e tanta fantasia! Utilizzateli per tenere in ordine i cassetti della vostra cucina e riordinare le padelle sarà più semplice, sicuro e veloce!

 

Riordinare i contenitori di plastica

Per riordinare in modo funzionale i contenitori di plastica della vostra cucina impilateli in ordine di grandezza infilandoli uno nell’altro e raggruppando insieme i coperchi. In questo modo risparmierete molto spazio, dato che i coperchi possono anche essere tenuti in verticale per risparmiare ulteriore spazio.

Sotto al lavello

Tenete qui i detersivi utili in cucina e divideteli per tipologia d’uso: lavastoviglie, sgrassatori, vetri, acciaio. Sfruttate la parte alta appendendo dei cestini porta spugne e porta sapone oppure sistemando un cesto della spazzatura estraibile. Potrebbe essere utile anche trovare lo spazio per una scatola trasparente entro la quale conservare i rotoli dei sacchetti della spazzatura, le spugnette di scorta ed i panni in microfibra ben strizzati.

 

Coppia in cucina

 

Massimizzare lo spazio in dispensa

Suddividetelo e sfruttatelo al centimetro. Per la dispensa non servono armadietti troppo profondi: destinate i vani contenitori più profondi ai piccoli elettrodomestici e quelli meno profondi alla dispensa degli alimenti. Sfruttate ogni angolo: un angolo morto tra frigorifero e parete può diventare il posto perfetto per riporre le scope o una piccola scala pieghevole. Volendo potete anche studiare il metodo migliore per chiuderlo con un’anta su misura. Clicca qui e sfrutta subito il tuo codice sconto del -5%!

 

Tutto a portata di mano

Fate in modo che il contenuto dei cassetti sia visibile appena aperti. Per raggruppare vassoi, piatti di portata, teglie ecc., inserite in un pensile una sbarra di ferro o di metallo orizzontale 10/20 cm di distanza dal fondo: dietro la barra ordinerete in verticale, dal più grande al più piccolo, vassoi e piatti di portata. Così occuperanno meno spazio e sarà più facile estrarli. Se non vi bastano i vani contenitori della cucina, attrezzate un carrello. L’ideale è dedicarlo ad una funzione in particolare: porta condimenti, spezie, ecc oppure l’occorrente per tè e merende. Clicca qui e scopri come ricevere subito in omaggio un set di posate in bambù!

 

Tutto a vista

Se amate tenere le cose a vista, usate le pareti. Potete appendere taglieri, mestoli ed altri utensili anche con semplici chiodi. Oppure potete scegliere una “peg board” da attrezzare con piccole mensole e ganci. Se. Al contrario, temete che tenere molte cose a vista conferisca alla cucina un aspetto disordinato, puntate sui colori. Dipingendo la parete con un colore scuro ed inserendo una barra di metallo, tutto quello che vi appenderete, creerà un effetto decorativo sofisticato. Se invece preferite che tutto sia al chiuso, anche per motivi igienici, sfruttate il lato interno delle ante per appendere ed inserite delle micro-mensole per i condimenti.

 

Gli intrusi

Come ben sappiamo in cucina spesso si trovano tanti oggetti ed arnesi “non da cucina”. Lasciate almeno un cassetto o una scatola in cui raccogliere oggetti eterogenei che non rientrano in nessun gruppo: non c’è stanza veramente ordinata senza un piccolo “angolo del disordine”!

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO