Riconoscere per tempo un colpo di calore

0

colpo di caloreL’estate è lungamente attesa da gran parte delle persone, che non vedono l’ora di scappare al mare, per chi resta in città spesso assediate dall’afa le cosa vanno però molto diversamente. Il caldo che in alcune giornate estive raggiunge picchi allarmanti può portare a parecchi problemi di salute per bambini, anziani e soggetti indeboliti e a rischio. Tutti comunque, sia in città che in riva al mare, indipendentemente dalla propria età e forma fisica, dovrebbero prestare attenzione allo stress provocato dalle alte temperature.

In estate si stima che quasi un quarto degli accessi totali al pronto soccorso sia dovuto ad un colpo di calore: si tratta un evento nel quale la normale capacità del nostro organismo di regolare la temperatura corporea non riesce più a far fronte alle sollecitazioni esterne. Le conseguenze di questo stress termico possono essere molto serie, soprattutto per la muscolatura, i reni e il cervello. Nei casi più gravi, con febbre che arriva a 45°C, il colpo di calore può risultare fatale.

Nei bambini e negli anziani la termoregolazione è meno efficiente, ma nessuno può dirsi totalmente al sicuro da un colpo di calore. È molto importante cercare di prevenire il problema e qualora si presentasse comunque riuscire a riconoscerlo prontamente.

Evitate di uscire nelle ore più calde della giornata e di stare molto tempo sotto al sole. Usate sempre delle protezioni, non solo apposite creme solari, ma anche magliette e cappellini. Bevete molta acqua ed evitate di passare da ambienti caldi ad altri freddi in modo repentino. Consumate pasti leggeri e con buone quantità di frutta e verdura.

Ai primi segni di malessere, come mal di testa, vertigini, nausea, dolori al petto, eritemi, pelle calda e secca o se vi sale molto la temperatura, consultate subito il vostro medico e se non fosse reperibile recatevi nel più vicino pronto soccorso. Molti di questi sintomi possono avere varie cause, quindi non allarmatevi, ma evitate anche di sottovalutare la situazione.

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO