Ocse: le donne italiane s’impegnano il doppio nei lavori domestici, gli uomini non aiutano

0

Oggi festeggiamo la festa della donna – bene – ma il divario tra ruoli, responsabilità e funzioni dei due sessi è ancora molto, troppo ampio, soprattutto tra le mura di casa. L’Ocse (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) ha commissionato uno studio che dimostra come le donne italiane investano 5 ore della propria giornata alla cura di casa, figli e famiglia. Gli uomini? Meno della metà: arrivano a totalizzare 2 ore al giorno.

Gli uomini italiani, infatti, non dedicano mediamente più di 131 minuti ogni ventiquattro ore per giostrarsi tra le attenzioni ai figli, ai genitori, per dare una pulita al bagno o fare la spesa. I minuti salgono a 306 quando si guarda alla colonna delle “attività non retribuite” svolte dalle donne, cioè le classiche funzioni delle casalinghe.

Una collaborazione paritaria resta lontana anche se uomo e donna lavorano fuori casa, come evidenziato dai dati dei paesi nordici che, solitamente, si presentano come modelli di uguaglianza di genere. Il carico dei lavori familiari pesa sicuramente di più sulle donne in paesi come l’Italia, che si classifica sesta per le ore spese dalle donne in lavoro non pagato: prima vengono Messico, India, Portogallo, Australia e Turchia.

Le casalinghe italiane, oltre a essere lasciate sole dai compagni nella gestione delle attività domestiche, vedono raramente premiati e tutelati i loro sforzi. Lo Stato ha però attivato alcune campagne di sussidi alla famiglia miranti ad alleviare il peso di compiti e responsabilità che ricadono sulle spalle delle donne italiane. Ti lasciamo a seguire i link ai nostri articoli di approfondimento:

 

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO