Nuove regole per le etichette degli alimenti

0

L’avrete sentito ripetere fino allo sfinimento, leggere l’etichetta dei cibi è importante, ma non sempre le etichette danno tutte le informazioni necessarie per valutare al meglio le caratteristiche di un alimento, questo come è facile capire rappresenta un bel problema. Non siamo tutti chimici, biologi o nutrizionisti, interpretare certe etichette è troppo complicato.

leggere etichettaLa sensibilità delle persone sull’argomento è in costante crescita e di conseguenza anche la legislazione in materia di etichette alimentari si sta adeguando.

Dal 13 dicembre 2016 sono entrate in vigore nuove disposizioni sulle etichette, così come previsto dal Regolamento dell’Unione Europea n. 1169 del 2011.

Le nuove disposizioni riguardano le informazioni sugli alimenti da fornire ai consumatori e vanno nella direzione di una sempre maggiore trasparenza. Vediamo in breve quali sono i nuovi obblighi per le imprese del settore alimentare, così da consultare le etichette e fare le nostre scelte con maggiore consapevolezza.

Tra le altre cose, le nuove disposizioni comunitarie, ora recepite dall’ordinamento italiano, prevedono l’inserimento in etichetta dello stato dell’alimento: fresco, liofilizzato, reidratato, congelato, decongelato, ecc. Oltre che di tutte le informazioni sul valore energetico dello stesso, assieme all’indicazione, che deve essere sempre chiara e ben leggibile, di quante proteine, carboidrati, grassi, sale, fibre, vitamine e sali minerali vi sono contenuti. Questi nutrienti vanno espressi per 100gr o per 100ml, oppure per singola porzione.

Il valore energetico verrà invece espresso come percentuale in riferimento al fabbisogno medio per un adulto, ovvero 2000 kcal al giorno. Sarà così più facile capire se un alimento che magari consideriamo solo uno spuntino, impatta in modo troppo rilevante sul conteggio calorico, rischiando così di farci ingrassare.

Tra i principali obbiettivi di queste novità ci sono la tutela della salute dei consumatori e un’informazione che risulti maggiormente chiara, accessibile, etica e trasparente. Di certo ci sono ancora margini di miglioramento, ma la direzione presa ci pare quella giusta.

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO