Inquinamento atmosferico: proteggi i tuoi capelli

0

Inquinamento atmosferico: proteggi i tuoi capelli

Piccole e grande città sono sempre più attanagliate dal traffico di auto e moto che emettono in continuazione gas di scarico, per non parlare delle emissioni industriali e degli impianti di riscaldamento. L’inquinamento atmosferico (polveri sottili, fumo e smog) è un grande nemico dei nostri capelli. Gli agenti inquinanti sono infatti tra le principali cause di secchezza dei capelli, soprattutto per chi vive in città. Ovviamente però, ci sono alcune accortezze che ti eviteranno di rendere la tua chioma opaca, spenta e perennemente in disordine. Scopriamo dunque insieme come proteggere i nostri amati capelli dai dannosi agenti inquinanti delle nostre città.

Coprire i capelli

Le particelle inquinanti presenti nell’aria vanno a depositarsi sui capelli ma, per fortuna, non vengono assorbite. Il vero bersaglio dello smog è il nostro cuoio capelluto. La pelle, infatti, a differenza dei capelli, assorbe le dannose particelle di smog le quali compromettono il film idrolipidico provocando irritazioni e disidratazione. Se abitate in una città ad elevato tasso di inquinamento, una delle prime accortezze che dovreste avere riguarda la necessità di proteggere i tuoi capelli con una barriera. Potreste indossare un foulard, un cappello o copricapi di altro genere. In questo modo, si limiterà il numero di particelle dannose che andrà a depositarsi sulla testa. Non è necessario indossarlo sempre ma averlo a portata di mano per utilizzarlo quando sembra utile proteggere i capelli. Un’altra opzione è quella di tenere quanto più possibile i capelli raccolti in modo da evitare che lo smog attacchi in maniera eccessiva il cuoio capelluto. E’ inoltre possibile proteggere i capelli anche applicando filtri protettivi a base oleosa o spray.

Non lavare troppo spesso i capelli

Lavare i capelli più spesso non li renderà più resistenti all’inquinamento, al contrario. Più si lavano e più si sensibilizzano dato che l’eccesso di lavaggi elimina la barriera naturale che gli permette di difendersi. Questo avviene soprattutto se il capello è già indebolito: i lavaggi continui lo indeboliranno ulteriormente. Lavare i capelli due (massimo tre volte) a settimana è più che sufficiente. Se lavare spesso potrebbe rivelarsi controproducente, ricordate che detergere i capelli in maniera corretta può invece fare la differenza. In caso di eccessiva esposizione allo smog, soprattutto nei mesi invernali, diventa di fondamentale importanza una corretta detersione dei capelli. Lavate i capelli usando prodotti privi di SLES, SLS e parabeni: una scelta apparentemente banale ma realmente efficace per mantenere i capelli in salute.

Nutrire capelli e cuoio capelluto

Il nutrimento del cuoio capelluto e della chioma è fondamentale per evitarne stress e disidratazione. Oltre allo shampoo è quindi indicato indicato anche l’utilizzo di una maschera nutriente per reidratare in profondità. Inoltre è bene prestare accortezza nell’asciugare i capelli: prima di procedere all’asciugatura, è consigliato tamponare delicatamente i capelli con un asciugamano, senza strizzarli. E non dimentichiamo lo scrub per capelli: fondamentale per dare vitalità alla chioma. Meglio effettuarlo ogni 30 giorni, in modo da asportare tutto ciò che lo shampoo non riesce ad eliminare.

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO