Igiene dentale: l’importanza del collutorio

0

Il collutorio, spesso sottovalutato, è la soluzione ideale dopo aver lavato i denti per eliminare definitivamente germi e batteri. In una corretta igiene orale, il collutorio (che molti chiamano erroneamente “colluttorio”) svolge un’azione fondamentale nell’eliminazione di tutti quei germi e batteri che spazzolando non siamo riusciti a mandar via. Scopriamo quando usarlo e quanto sia importante farlo

 

Lavare correttamente i denti

Spazzolare bene i denti non è sempre sufficiente a garantirsi un’igiene orale ottimale. Per completarla è necessario aggiungere filo interdentale e collutorio. Lingua, pareti della bocca, spazi tra i denti sono tanti i punti che lo spazzolino non pulisce e che possono ospitare germi e batteri. Ogni risciacquo, con labbra e denti perfettamente chiusi, dovrebbe durare almeno 30 secondi, spingendo il liquido prima avanti, poi a destra e sinistra. Così facendo potremo già contare sul del 50% in meno di possibilità di sviluppo della placca batterica.

 

Ragazza che fa gargarismi

 

Perché usare il collutorio

Questo utilissimo liquido antibatterico per risciacqui riesce ad eliminare oltre il 90% di batteri nocivi dalla vostra bocca. Usarlo quotidianamente (almeno due volte al giorno) per risciacquare il cavo orale, aiuta a mantenere denti puliti e gengive sane. L’utilizzo del collutorio, inoltre, riduce la formazione della placca ed anche l’insorgenza della carie. Il collutorio riduce il numero di microrganismi e ci regala una piacevole sensazione di freschezza. E’ usato anche dal dentista dopo le sue operazioni per favorire la guarigione dei tessuti.

 

Come scegliere il prodotto giusto

In commercio si trovano tanti tipi di collutorio, che variano in base alla loro composizione. Ci sono prodotti ricchi di fluoro, ideali per prevenire la carie e rinforzare lo smalto dentale. Altri invece sono particolarmente indicati per eliminare la placca batterica e supportarci nella guerra contro l’alito attivo. Quindi fate attenzione alla composizione chimica del collutorio che scegliete: non tutti i principi attivi sono uguali! Ad esempio, sono spesso sconsigliati i prodotti a base alcolica che irritano le mucose creando danni alla bocca. Così come i collutori contenenti clorexidina che devono essere valutati solo su consiglio dell’odontoiatra, poiché possono provocare squilibri della flora orale. Generalmente, tuttavia, l’uso di collutori come presidio per la salute orale è privo di effetti collaterali.

 

Clicca qui e ricevi subito in omaggio un collutorio!

 

 

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO