Detrazione abbonamento mezzi pubblici: cos’è e come richiederlo

0

Via libera alla detrazione abbonamento mezzi pubblici

E’ una novità della legge di bilancio 2018: la detrazione abbonamento mezzi pubblici è stata reintrodotta a partire dal primo gennaio 2018 dal governo Gentiloni.

Anche conosciuta con il nome di bonus trasporti pubblici o bonus trasporti, la detrazione abbonamento mezzi pubblici era stata inizialmente prevista per il biennio 2008-2009, per poi scomparire dalla lista delle detrazioni irpef.

A quanto ammonta la detrazione abbonamento mezzi pubblici?

salire e scendere da tutti questi autobus con un abbonamento mezzi pubblici

Per capire quanto si può risparmiare con questa detrazione sugli abbonamenti dei mezzi pubblici bisogna tenere presente tre fattori:

  • la detrazione massima non può superare i 250 euro annui
  • il rimborso copre il 19% delle spese sostenute
  • possono essere rimborsati anche gli abbonamenti dei familiari a carico

Un cittadino senza familiari a carico potrà detrarre dalle tasse il proprio abbonamento per i mezzi pubblici per un valore massimo di 47,50 €, cioè il 19% di 250 €.

Nel caso in cui si abbia una famiglia, si potranno dedurre le spese anche per gli abbonamenti dei familiari, sempre al 19% e sempre per un massimale di 250 euro. Questo dettaglio diventa significativo se si tiene conto del fatto che il costo del trasporto scolastico non rientra tra le spese scolastiche detraibili: se i propri figli si recano a scuola coi mezzi, allora si possono sottoscrivere a loro nome altrettanti abbonamenti che saranno poi rimborsati, ciascuno al 19%.

Cosa copre la detrazione sull’abbonamento dei mezzi pubblici?

Sembra una domanda scontata ma, in realtà, non lo è. Il bonus trasporti pubblici non copre soltanto l’abbonamento di autobus, tram e trasporto pubblico locale, ma anche gli abbonamenti sui treni regionali e interregionali che molti pendolari sottoscrivono per recarsi a scuola o sul posto di lavoro.

Quindi, ricapitolando, si può richiedere una detrazione su

  • abbonamento bus, tram e metro
  • abbonamento treni regionali
  • abbonamento treni interregionali

Ovviamente, trattandosi di una detrazione sull’abbonamento non è possibile richiederla per viaggi singoli, per quanto frequenti.

Come richiedere il bonus trasporti pubblici?

una metro in corsa su cui saltare con un abbonamento mezzi pubblici

Tutto quello che occorre per fruire della detrazione trasporti pubblici è la ricevuta di pagamento di un abbonamento (settimanale, mensile, annuale) acquistato durante il 2018.

Trattandosi di una detrazione Irpef, s’indicherà la spesa sostenuta nella sezione apposita della dichiarazione dei redditi a partire dal 2019.


Se t’interessano la tutela del lavoro domestico e gli incentivi e alle famiglie in difficoltà economica, ti consigliamo di dare un’occhiata anche a questi articoli:

 

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO