Cucina del riciclo: pasta allo spiedo

0

La carne di pollo, specialmente se cucinata allo spiedo, è una manna per la cucina del riciclo. A differenza di altre carni, infatti, il pollo si conserva adeguatamente in frigo, mantiene la fibra e anche a distanza di molte ore è ancora commestibile. Certo, perde un po’ di sapore.

E qui interviene la cucina del riciclo che si ripromette di ravvivare il sapore degli scarti con una lavorazione rapida ma sapiente. Il pollo, per sua stessa natura, produce una gran quantità di rimasugli che si prestano a ulteriori preparazioni: tutti quei filamenti che rimangono alla fine di una scorpacciata di pollo arrosto potrebbero sembrare poco cosa visti uno per uno ma, messi tutti insieme, creano una discreta massa di carne ancora commestibile.

La ricetta odierna della cucina del riciclo

La pasta allo spiedo

5 minuti e la pasta allo spiedo è pronta

Lo ammettiamo, non abbiamo sempre seguito le regole della cucina del riciclo. A volte ci limitavamo a non disossare il pollo, lasciando che tutta quella carne saporita scivolasse nel cestino attaccata a ossa e cartilagini. Quando ci sentivamo particolarmente ispirati, facevamo una triste insalatona di pollo o un papocchio a base di salsa rosa.

A suggerirci la ricetta sono stati una coppia di amici, Sandro e Lucia, genitori di due marmocchi amanti della carne bianca. Durante una cena a base di pollo arrosto, ci hanno fatto notare come i due bimbi non fossero né capaci né interessati a spolpare la loro porzione. Questo significava che almeno un terzo della carne sarebbe stata destinata alla pattumiera.

Da decani della cucina del riciclo, Sandro e Lucia ci hanno rivelato il segreto della pasta allo spiedo che, come ripetevano i loro figli, segue il pollo come il giorno arriva dopo la notte. Come trasformare gli abbondanti rimasugli di pollo in un piatto sano, semplice e che non sdegnasse alla prima forchettata? A noi l’esperimento è pienamente riuscito: perché non preparate anche voi la pasta allo spiedo?

Ingredienti (per 2 persone)

  • pollo allo spiedo avanzato
  • 1 zucchina
  • olio d’oliva
  • noce moscata
  • pepe bianco
  • uno spicchio d’aglio
  • sale

Preparazione

  1. Lavate e tagliate a rondelle le zucchine, quindi friggetele in una padella con uno spicchio d’aglio. Saltatele di tanto in tanto. A cottura ultimata spadellate.
  2. Mettete sul fuoco la pentola con l’acqua e al primo bollore date un’abbondante grattugiata di noce moscata. Quindi versate gli spaghetti.
  3. Sfilacciate il pollo rimasto, rimuovendo ossa e pelle.
  4. Scaldate il pollo in un padellino ben oliato, aggiungendo un pizzico di sale.
  5. Dopo cinque minuti aggiungete le zucchine, amalgamate e spegnete rapidamente.
  6. Scolate gli spaghetti e unite al condimento a freddo, mescolando con decisione.
  7. Spolverate con pepe verde, quindi servite.

Se t’interessi di cucina e hai il pallino del risparmio forse ti potrebbe incuriosire la nostra rubrica dedicata alla cucina del riciclo, un ricettario creativo che insegna a riutilizzare gli avanzi per creare pietanze gustose.

 

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO