Come capire se l’acqua del rubinetto è buona

0

Oggi, almeno nel nostro Paese, avere accesso all’acqua è molto semplice. Basta aprire il rubinetto. Non sempre però siamo sicuri della qualità dell’acqua che ne esce. In tanti, dopo aver bevuto un bicchiere d’acqua del rubinetto, storcono il naso per aver avvertito uno strano odore o sapore. Altri lamentano l’eccessiva presenza di calcare, problema non da poco anche quando si usa l’acqua per cucinare o fare le pulizie.

acqua rubinettoL’acqua del rubinetto non solo è una bella comodità, ma bevendola si possono risparmiare in media 270 euro all’anno, oltre a produrre il 98% in meno di Co2.

Capire se l’acqua del nostro rubinetto è buona diventa quindi molto importante, può farci risparmiare soldi e aiutarci a contribuire alla salvaguardia dell’ambiente.

Quando compriamo una bottiglia d’acqua sull’etichetta troviamo le analisi della stessa, possiamo quindi conoscere quali sostanze contiene e in che concentrazione.

Non tutti sanno che informazioni simili sono disponibili anche per l’acqua che esce dai nostri rubinetti. Le società che gestiscono il servizio idrico nelle diverse regioni hanno infatti l’obbligo di rendere pubblici i dati aggiornati delle loro analisi. In molti casi, questi dati vengono pubblicati online e sono comunque sempre richiedibili al proprio gestore.

I parametri più importanti da leggere nelle analisi sono il residuo fisso, che indica il contenuto di sali minerali, che non dovrebbero mai superare i 500 mg/litro. Anche i nitrati vanno tenuti d’occhio: un valore sotto i 10 mg/litro è indice di purezza dell’acqua, ma il limite previsto per legge è 50 mg/litro. In molti casi l’acqua del rubinetto sa di cloro, il limite consentito per questa sostanza è di 0,2 mg/litro.

Un sapore metallico o comunque strano, così come odori sgradevoli possono derivare da problemi ai tubi condominiali, quindi anche se le analisi dell’acqua sono buone non fermatevi a questo, ma fate analizzare un campione dell’acqua che esce dal vostro rubinetto, per stare più tranquille. Cercando online troverete facilmente un laboratorio vicino a voi.

Infine, ricorda che puoi migliorare sapore e purezza dell’acqua con l’utilizzo di una caraffa filtrante, che ti farà risparmiare molto rispetto all’acquisto delle bottiglie, che devono poi anche essere smaltite.

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO