Bonus pc e internet: ecco come richiederlo ed ottenerlo

0

Bonus pc e internet: ecco come richiederlo ed ottenerlo

Sono aperte le domande per il Bonus pc e internet. Previsti contributi da 200 a 500 euro per famiglie che intendono dotarsi di connessioni e strumenti per la navigazione, o migliorare quelli già in loro possesso. Si tratta del voucher per famiglie meno abbienti, con ISEE inferiore a 20 mila euro. A questa prima fase seguirà un nuovo bonus per i nuclei familiari con reddito fino a 50 mila euro e per le imprese.

 

La misura è tesa ad offrire un incentivo all’acquisto e utilizzo degli strumenti tecnologici. L’importanza dell’accesso a servizi di connessione ad alta velocità e la possibilità di utilizzare dispositivi informatici è ormai sotto gli occhi di tutti, soprattutto dopo l’emergenza Covid 19.

Dal 9 novembre è possibile presentare le domande bonus pc e internet per le famiglie con ISEE inferiore a 20 mila euro. Quindi queste ultime possono richiedere l’agevolazione. Vediamo nel dettaglio in cosa consiste l’agevolazione, quali sono i requisiti e come fare domanda per ottenere il Bonus pc, internet e tablet.

Il Bonus pc e internet serve ad ottenere un voucher spendibile per ridurre i costi di alcune tipologie di servizi e strumenti. In particolare, può essere usato per:

  • acquistare e utilizzare servizi di navigazione con connessione ad alta velocità (a partire da 30 Mbit al secondo);
  • acquisire dispositivi elettronici ed informatici (tablet o PC) forniti dallo stesso operatore scelto per l’attivazione del contratto internet.

I buoni sconto saranno rilasciati da Infratel Italia (Infrastrutture e Telecomunicazioni per l’Italia S.p.A.), società del MISE facente parte del Gruppo Invitalia.

Come abbiamo detto, l’agevolazione ha la forma di un rimborso ed è erogata tramite il sistema dei voucher. Lo sconto viene concesso a fronte dei costi sostenuti per usufruire di connessioni internet e per acquistare tablet e PC ed ha un valore compreso tra 200 e 500 euro. I cittadini in possesso dei requisiti necessari dovranno rivolgersi direttamente ai singoli operatori accreditati, per valutarne le offerte e farne richiesta. Sarà, a questo punto, lo stesso provider ad applicare lo sconto (sul canone o sul costo di attivazione) ed a fornire il router per la navigazione e l’eventuale Computer o Tablet scelto dal cliente.

I decreti attuativi per la realizzazione della misura sono stati firmati, ad agosto, dal Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, e seguono le indicazioni previste sia dal Piano Voucher per la connettività che dal Piano Scuola. Il primo dei provvedimenti, ovvero il decreto MISE 7 agosto 2020, è stato pubblicato sulla GU Serie Generale n.243 del 01-10-2020, dando avvio alla fase I della misura, rivolta alle famiglie con ISEE fino a 20.000 euro. Per questa prima fase sono stati stanziati 204 milioni di euro. Infratel Italia ha rilasciato la piattaforma web su cui devono accreditarsi i fornitori intenzionati a concedere gli sconti.

Il voucher sarà disponibile su tutto il territorio nazionale ma, per alcune aree, potrà essere richiesto solo dai residenti in determinati territori. Le Regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria e Toscana hanno richiesto, infatti, la limitazione della misura ai cittadini residenti in determinati Comuni. In tutte le altre Regioni italiane il bonus è disponibile per l’intero territorio regionale.

Come anticipato, il buono per l’acquisto di strumenti e servizi informatici ha un valore da 500 a 200 euro, a seconda del reddito dei beneficiari:

  • bonus 500 euro per le famiglie con ISEE inferiore a 20 mila euro. Ovvero 200 euro per coprire i costi delle connessioni internet e 300 euro per l’acquisto di pc o tablet;
  • bonus da 200 euro per i cittadini con ISEE inferiore a 50 mila euro, da utilizzare per accedere a connessioni internet più veloci.

Il Bonus tablet, internet e pc è pensato per favorire una maggior qualità rispetto all’uso di tali strumenti e servizi, è indirizzato sia a coloro che ne sono sprovvisti che a coloro che opteranno per un miglioramento dei servizi dei quali usufruiscono già. Per usufruire del bonus, i richiedenti devono avere una delle seguenti caratteristiche:

  • essere privi di connessione internet;
  • disporre di una connessione con velocità inferiore a 30 Mbit/s;
  • disporre di una connessione di almeno 30 Mbit/s ed essere disponibile a passare ad una connettività superiore, fino 1 Gbps.

I requisiti legati alla connettività dell’utente comportano quindi la possibilità di ottenere l’agevolazione sia modificando il contratto già in essere con il proprio fornitore internet, sia per stipulare una nuova attivazione. Le condizioni specifiche per poter usufruirne sono:

  • effettuare un’attivazione o un passaggio a servizi di connettività ad almeno 30 Mbit/s, per beneficiari privi di connessione internet oppure in possesso di contratti con velocità di navigazione inferiore;
  • passare a contratti di connettività fino a 1 Gbit/s, nel caso di utenti che già possiedono connessioni, ma con velocità di navigazione minore (almeno 30 Mbit/s).

TEMPISTICHE

Per quanto riguarda le tempistiche, l’inizio dell’effettiva erogazione dei voucher è previsto in 2 STEP:

  • le famiglie meno abbienti (ISEE inferiore a 20 mila euro)potranno fare domanda per riceverlo già da novembre;
  • i nuclei famigliari con ISEE fino a 50 mila euro (cui è destinato il Bonus internet 200 euro) potranno richiederlo successivamente e riceverlo comunque entro il 2020.

Per quanto riguarda la durata dell’agevolazione, invece, il Piano voucher per famiglie meno abbienti durerà fino all’esaurimento delle risorse economiche stanziate. Comunque non oltre un anno dall’avvio dell’agevolazione.

 

COME RICHIEDERE IL BONUS

La domanda Bonus pc e tablet va effettuata direttamente ai provider dei servizi di interesse. Per ottenere il voucher bisogna fare richiesta ad un provider di servizi internet e/o di dispositivi informatici che abbia aderito all’agevolazione. I richiedenti non devono quindi  registrarsi sul portale web Infratel (riservato esclusivamente ai  fornitori) ma rivolgersi alle società che erogano i servizi. Sul portale web Infratel è però presente la lista dei fornitori accreditati.

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO