Bambini: come scegliere la protezione solare migliore

0

Vacanze in arrivo? Scopriamo insieme come scegliere la protezione solare più adatta ai bambini. La scelta è davvero vasta ma con qualche accortezza possiamo scegliere facilmente la protezione migliore e più sicura.

 

Gli ingredienti

Cosa deve contenere una crema solare per bambini? Sulle creme solari è riportato l’’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients),ovvero l’elenco degli ingredienti contenuti, riportati in ordine decrescente di concentrazione. Quindi l’ingrediente che compare per primo è quello maggiormente presente, mentre gli ultimi sono presenti in minor quantità. In età pediatrica si consiglia di evitare la presenza di profumi e parabeni.

 

Raggi UVA e UVB

Inoltre è bene controllare che il solare protegga sia dai raggi UVA che dagli UVB, con test specifici per entrambi. Per quanto riguarda gli UVB, sono da preferire prodotti con SPF 50+ (che sta ad indicare che impiegheremo un tempo 50 volte superiore per arrivare all’eritema solare rispetto a quel che succederebbe senza protezione). Riguardo gli UVA, non è previsto in etichetta un numero che indichi l’indice di protezione, perciò la normativa europea richiede che la crema contenga un fattore di protezione di almeno 1/3 del SPF per poter esporre sulla confezione il simbolo che attesta lo schermo anti-UVA. Per i bambini è preferibile scegliere una crema contenente schermi fisici rispetto a quelli chimici (come il biossido di Titanio e l’ossido di Zinco) che si comportano come un “ombrello” che scherma e riflette i raggi del sole, proteggendo la pelle dall’effetto nocivo dei raggi UV, senza essere assorbiti dalla pelle.

 

Mamma e figlio in spiaggia

 

Come proteggere la pelle dei bambini

Innanzitutto evitate l’esposizione durante le ore centrali della giornata. Una precauzione banale ma di fondamentale importanza. I raggi solari di cui abbiamo parlato hanno una maggiore l’intensità tra le 11:00 e le 15:00, ecco perché i dermatologi sconsigliano di esporsi al sole in questo orario. Cercate di evitare l’esposizione diretta dei neonati fino a un anno di età: la loro pelle è molto più sottile ed i neonati sono più predisposti a scottature e danni dei raggi UV. Proteggete le zone più esposte come naso, labbra, orecchie e collo ma anche spalle e cuoio capelluto che sono quelle più frequentemente interessate da scottature solari. Infine utilizzate creme solari ad ampio spettro (con filtri per i raggi UVA e UVB) e prodotti water resistant. In questo caso si rivelano utilissimi i prodotti sui quali è specificato il tempo di resistenza all’acqua.

 

Clicca qui e scopri la Promo Solari Bambini: fino al 5/07 avrai uno sconto esclusivo!

 

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO