Back to school: idee per un rientro “morbido”

0

Dopo la lunga pausa estiva, bambini e ragazzi si stanno preparando per tornare sui banchi di scuola. A prescindere dalle diverse fasce di età, per tutti è difficile riprendere il ritmo. Abbiamo quindi pensato di condividere idee e riflessioni per impostare un rientro più morbido possibile. Buona lettura!

 

Le modalità del rientro

Orari più rigidi, regole meno flessibili, genitori lontani da casa: il rientro a scuola è un momento molto delicato per bambini e ragazzi di ogni età. Di fronte a queste incertezze e timori, i genitori devono svolgere un ruolo ben preciso, rassicurando i figli ed offrendo ascolto e consolazione. Fare leva sugli aspetti positivi del rientro alla quotidianità scolastica è fondamentale per creare un ambiente sereno per tutti. I genitori devono essere sicuri e convinti ed avere fiducia nelle educatrici. In questo modo i bambini percepiranno un ambiente sereno ed ascolteranno con maggior fiducia le rassicurazioni. Bisogna infatti ricordare al bambino tutte le cose belle e positive che riguardano l’inizio della scuola: dagli amici (da ritrovare o conoscere) ai giochi ed attività divertenti da fare insieme. Infine, potrebbe essere utile iniziare a “sintonizzarsi” sui nuovi orari il prima possibile, in modo da creare una nuova e rassicurante routine.

 

Al nido (dai 12 ai 36 mesi)

E’ fondamentale armarsi di pazienza e non avere fretta. I bambini che fanno rientro al nido hanno affrontato nuove sfide ed acquisito nuove consapevolezze. Molti crescono  molto durante le vacanze estive: un vantaggio ma anche una potenziale criticità. L’ansia da rientro può manifestarsi in diversi modi: dalle crisi di pianto al mattino, ai capricci che rallentano l’uscita di casa. Alcuni bambini iniziano a svegliarsi di notte. Può anche capitare che i bambini siano tranquilli e sereni al nido per poi scatenarsi a casa con crisi di rabbia e pianto. Di norma si tratta di una fase passeggera, che verrà fisiologicamente superata dal bambino nell’arco di un paio di settimane al massimo. Il primo passo per affrontare al meglio la situazione, che rischia di mettere a dura prova anche i genitori più comprensivi, è comunicare messaggi positivi.

Mamma e figlia

Asilo (dai 3 ai 6 anni)

Anche l’inizio della scuola dell’infanzia può generare qualche nervosismo ed inquietudine nei più piccoli. Per i più timidi la lunga assenza degli amici e l’abitudine a stare con i genitori possono essere fonte di insicurezza. Per ridurre al minimo l’ansia è necessario dare sicurezze al bambino, facendogli sapere chi lo accompagnerà e chi lo andrà a prendere a scuola. Può essere rassicurante ricordargli le attività fatte prima delle vacanze e magari svolgerne qualcuna a casa. Si possono scegliere la sera prima i vestiti da indossare in modo da evitare i capricci al mattino e programmare insieme la sveglia. Infine, per i primi giorni, è importante non delegare nonni e baby sitter ma essere presenti di persona.

 

A scuola (dai 6 anni)

Per chi è alla primaria può essere meno traumatico il rientro. In ogni caso è importante che i genitori non riversino sui bambini le proprie ansie, sia in termini di presunte difficoltà sia riguardo ad aspirazioni prestazionali. Ridurre il controllo ed infondere fiducia sono atteggiamenti imprescindibili in questo momento. E, infine, essere in grado di comprendere che dopo questa assenza prolungata, è normale avere delle difficoltà. Una fonte di stress per il bambino potrebbe essere l’idea di arrivare impreparato a scuola. A tal proposito è opportuno organizzarsi per tempo svolgendo i compiti poco alla volta e magari ripassare insieme ai compagni in un’atmosfera di condivisione. A livello organizzativo è importante riposare bene e responsabilizzare gradualmente i bambini rispetto alle tante attività legate alla scuola (preparare la cartella, acquistare insieme il materiale, ecc.).

E per partire davvero con il piede giusto, approfittate della promozione Back To School di Pittarello: basta cliccare qui! 

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO