Assicurazione casalinghe: ti spieghiamo la polizza Inail 2018

0

L’assicurazione casalinghe dell’INAIL (Istituto nazionale contro gli infortuni sul lavoro) deve essere sottoscritta per legge da tutti coloro che svolgono il mestiere di casalinga/o, o da quanti non lavorano e hanno meno di 65. Pagando un modesto premio annuale, si avrà diritto a un risarcimento nel caso in cui si verifichi un infortunio domestico.

Quanto costa l’assicurazione casalinghe?

Il costo del premio annuale dell’assicurazione casalinghe ammonta a 12,91 euro, non frazionabile né deducibile ai fini fiscali.

l'assicurazione casalinghe è come un ombrello

Sono previste sanzioni per coloro che rientrano nelle categorie interessate dalla polizza e non versano comunque il premio: le sanzioni sono proporzionali al periodo d’inadempimento, quindi più a lungo si evita di pagare, più salata sarà la multa.

Chi è tenuto a pagare l’assicurazione casalinghe?

L’assicurazione casalinghe INAIL è obbligatoria per tutti gli uomini e le donne che

  • hanno tra 18 e 65 anni
  • curano la casa e la famiglia
  • non sono legati a un contratto di lavoro dipendente
  • svolgono il mestiere di casalinga/o in maniera abituale ed esclusiva

la fila per pagare l'assicurazione casalinghe

Sono dunque tenuti a iscriversi tutti coloro che rientrano nelle seguenti categorie:

  • i pensionati con meno di 65 anni
  • i cittadini stranieri che non hanno altra occupazione
  • chi ha compiuto 18 anni ed è in attesa di una prima occupazione
  • gli studenti che si occupano anche della gestione della casa
  • i lavoratori in cassa integrazione guadagni
  • i lavoratori in mobilità
  • i lavoratori stagionali, temporanei o a tempo determinato

Chi non è tenuto a pagare l’assicurazione casalinghe?

Alcune categorie, invece, non devono sottoscrivere l’assicurazione casalinghe. Eccole:

  • lavoratori socialmente utili
  • chi è titolare di una borsa di lavoro
  • chi è impegnato in corsi di formazione o tirocini
  • chi ha un laovro part-time
  • i religiosi

La polizza è a carico dello stato per le seguenti categorie che, pertanto, non devono pagare il premio per essere coperte dall’assicurazione:

  • chi ha un reddito personale complessivo lordo che non superi i 4648,11 euro annui
  • chi fa parte di un nucleo familiare il cui reddito complessivo lordo non supera i 9296,22 euro annui

Come iscriversi e pagare l’assicurazione casalinghe?

L’iscrizione coincide col pagamento del primo premio che, di norma, dovrebbe avvenire nel momento in cui la persona matura i requisiti. Il pagamento si effettua presso

  • gli uffici postali
  • il sistema di banking online
  • le banche
  • i tabaccai predisposti all’operazione
  • le sedi locali INAIL
  • le associazioni di casalinghe (Federcasalinghe, Obietivo Famiglia, Moica, Scale Ugl)

utilizzando il bollettino Td 451 relativo al conto corrente 30621049 intestato a Inail Assicurazione infortuni domestici, p.le G. Pastore, 6 – 00144 Roma. Trovi un fac-simile del bollettino qui.

riempire un modulo per le assicurazioni casalinghe

Affinché il pagamento sia collegato all’iscrizione occorre indicare

  • codice fiscale
  • nome e cognome
  • anno d’iscrizione

dell’iscritto. Per le persone la cui iscrizione è a carico dello stato basterà presentare la dichiarazione sostitutiva per l’assicurazione, scaricabile a questo link o a disposizione presso le sedi locali INAIL, le associazioni delle casalinghe e i patronati. All’autocertificazione va allegata la fotocopia dei un documento d’identità e tutto il plico va inviato via email, Pec, fax o posta ordinaria alla sede INAIL locale più vicina, oppure consegnato alle associazioni casalinghe e ai patronati.

A quanto ammonta il risarcimento in caso di infortunio?

La rendita va da un minimo di 186,17 euro/mese per un’invalidità permanente del 27% a un massimo di 1292,90 euro/mese per un’invalidità permanente del 100%.

Nel caso in cui sopravvenga la morte della persona assicurata, i superstiti hanno diritto

  • a una rendita calcolata con le stesse modalità stabilite per gli infortuni sul lavoro
  • a un assegno funerario di 2136,50 euro

Quali infortuni sono coperti dall’assicurazione casalinghe?

La polizza copre tutti gli infortuni avvenuti nel prestare cura all’ambito domestico che si siano verificati all’interno dei confini di casa o nelle immediate vicinanze (soffitte, cantine, giardini, balconi, parti condominiali comuni). L’assicurazione copre anche gli infortuni verificatisi nella casa di villeggiatura, purché si trovi su territorio italiano.

un incidente coperto dall'assicurazione casalinghe

Rientrano nella copertura assicurativa anche gli infortuni verificatisi nel corso di attività di piccola manutenzione o nel gestire gli animali domestici.


Se t’interessano la tutela del lavoro domestico e gli incentivi e alle famiglie in difficoltà economica, ti consigliamo di dare un’occhiata anche a questi articoli:

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO