Tisane depurative: funzionano davvero?

0

A detta delle pubblicità, bere le tisane depurative con regolarità dovrebbe apportare gli stessi benefici di un sorso dal leggendario Sacro Graal: giovinezza eterna, salute adamantina e intestini sgombri anche dopo i peggiori bagordi natalizi. Non è proprio così.

Nessun alimento, nemmeno le tisane depurative, basta a sostentare da solo un ciclo di detox. Non esistono cibi, frutti o erbe che curino squilibri o malattie, né tanto meno è stata scoperta una panacea miracolosa in grado di purificare un corpo che persevera in abitudini alimentari sbagliate. Quando leggi sulla confezione che la tisana depurativa “agisce sulle cellule” pulendole, sappi che non esistono prove scientifiche che comprovino quest’effetto miracoloso.

interrogativi sulle tisane depurative

Ciò che possono fare le tisane depurative per il tuo corpo è agevolare il naturale processo che l’organismo alimenta giornalmente per mantenersi in uno stato ottimale. Con l’apporto massiccio di antiossidanti, tè nero e verde riducono lo stress ossidativo e abbattono i radicali liberi.

Come massimizzare i benefici delle tisane depurative

Sorbirsi una tisana prima di coricarsi o di levarsi dal letto al mattino sortisce risultati ben noti: a seconda delle erbe, la tisana può garantire un effetto rilassante o aiutare l’organismo a risvegliarsi. Ma quante tisane depurative si possono bere al giorno senza rischiare effetti indesiderati? Se si tratta di bevande contenenti teina sarebbe opportuno non superare le tre tazze al giorno; i più resistenti possono alzare la soglia a 5-7 sessioni al giorno.

dieta da tisane depurative

Le tisane depurative non sono tutte uguali, ogni erba ha proprietà diverse che interagiscono in maniera diversa con l’organismo. La selezione degli ingredienti, però, passa in secondo piano rispetto alla dieta da associare all’assunzione di tisane per accentuare l’azione di detox. Tè e tisane funzionano nella misura in cui la restante parte dell’alimentazione non inquina il corpo con nuove scorie. Per ottenere un processo detox efficace, evita fritti, prodotti sottoposti a trattamento, prediligi frutta, verdure, cereali e i grassi “buoni” di avocado e mandorle. Una volta che avrai adottato una dieta salutare, le tisane inizieranno a sostenere il naturale processo detox innescato dal tuo organismo.

Quali tisane depurative?

Il tè, verde e nero, fornisce un supporto consistente all’attività detox dell’organismo, la cui efficenza può essere accentuata da altre erbe presenti negli infusi. Per esempio lo zenzero, la citronella, il tarassaco e il cardo mariano sono tutti ingredienti che beneficano in misura e modi diversi il fegato, uno degli organi naturalmente preposti alla purificazione dell’organismo.

Di alcune tisane depurative, invece, andrebbe evitata l’assunzione continuativa. Meglio non bere per lunghi periodi le bevande a base di senna, un lassativo ottimo per ripulire l’intestino ma fastidioso sul lungo periodo: diarrea, vomito e disidratazione sono alcune delle controindicazioni di un’assunzione eccessiva di Senna.

le tisane depurative allo zenzero

Altre erbe sono più indicate per la tua tisana quotidiana; perché non iniziare a provare le tisane depurative che ti abbiamo consigliato in questo articolo? Altrimenti considera questa salutari alternative:

  • Tè al tarassaco: agevola le funzioni epatiche aiutando a rimuovere le tossine e a ristabilire idratazione e bilanciamento degli elettroliti.
  • Tè al limone o allo zenzero: questa tisana rivitalizzante è ottima per il mattino dato che incorpora una quantità ridotta di teina, abbastanza per svegliarti ma non per perturbare lo stomaco.
  • Tè verde a gelsomino, camomilla e menta: perfetto per calmarti e ridurre lo stress, va tassativamente bevuto prima di andare a dormire.

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO