Prende piede il volontariato sociale

0

Sta prendendo piede anche da noi in Italia il volontariato sociale, vediamo in breve di cosa si tratta. Sempre più dipendenti accettano di partecipare a maratone, gare di bicicletta o altri eventi sportivi, così come anche a spettacoli e altre iniziative. Alcuni si improvvisano imbianchini, manovali o venditori, tutto per una buona causa e sacrificando uno o più giorni di ferie.

Il volontariato sociale d’impresa è una realtà che ormai è ampiamente consolidata all’estero, mentre nel nostro Paese si tratta di una novità, o meglio di un trend emergente.

aiutare gli altriQuesta forma di volontariato porta benefici sociali notevoli, spesso le aziende collaborano con delle onlus. Oltre a fare del bene, contribuendo a raccogliere fondi o dedicando del tempo e delle competenze a precisi progetti, ci sono anche altri aspetti interessanti che non vanno sottovalutati.

Le aziende che aderiscono a queste iniziative notano un significativo consolidamento del team, che come ovvio ha poi ricadute positive quando si torna al lavoro. Collaborare nel proprio tempo libero, senza ricevere compensi, a dei progetti comuni, aiuta ad apprezzare di più i colleghi e ad approfondire la loro conoscenza anche lontano dall’ufficio.

Secondo Fondazione Sodalitas, che monitora il fenomeno del volontariato d’impresa dal 2013, il valore economico annuale dei programmi di volontariato aziendale sarebbe pari a 155 mila euro e coinvolgerebbe, in media, 121 persone ad azienda.

L’ambito nel quale si opera con il volontariato d’impresa è estremamente vasto e diversificato: si va dalla creazione di squadre sportive alla prestazione di ore di lavoro manuale o di consulenze gratuite. Ci sono poi le donazioni di frazioni di stipendio e la rinuncia a benefit e ferie. Un esempio? Di recente i dipendenti di Generali hanno rinunciato a viaggiare in prima classe per raccogliere fondi a favore di Ail e Telethon.

Con l’iniziativa 1 Buono 1 Dono, molte aziende hanno invece invitato i loro dipendenti a donare un loro buono pasto per sostenere l’organizzazione umanitaria Azione contro la Fame, che opera contro la malnutrizione a livello internazionale.

Condividi.

Ti potrebbe interessare anche:

Seguici su Facebook

VAI AL SITO

BUONI SCONTO

CAMPIONI OMAGGIO